Tessuti con l’anima

Tessuti naturaliI prodotti ArsalitArtes nascono nel Biellese da un progetto ambizioso: far rivivere le antiche tradizioni della tessitura, utilizzando filati naturali e totalmente autoctoni, con il design delle sue creatrici e la maestria di artigiani locali. Credere in un sogno tanto da farlo diventare un brand. Si chiama ArsalitArtes e le sue creatrici sono Michela Cavagna e Marina Maffei, professioniste in arrivo dal mondo dell’architettura e dell’interior design, che hanno avuto il coraggio di investire nella passione per i filati naturali, l’antica arte della tessitura e le eccellenze della propria terra.  ArsalitArtes nasce sulle montagne del Biellese, a Camandona, un piccolo paese a cavallo tra località segnate da secoli di tradizione tessile. Ed è frutto di una sfida affascinante: creare tessuti per la casa (e non solo) capaci di coniugare il gusto di un’arte antica con un design contemporaneo, dalle linee pulite, fatto di fibre e colori naturali, prodotti appoggiandosi a una filiera totalmente autoctona, a km zero.

“Ho lavorato per 8 anni in uno studio di architettura del Biellese, anche se ho sempre coltivato il sogno di dare vita a un progetto indipendente, che potesse permettermi di esprimere le mie passioni per il design e l’artigianato  – racconta Michela Cavagna, architetto con una specializzazione in design -. Un bisogno che ho condiviso con la mia collega designer Marina Maffei con cui in questi anni mi sono dedicata alla creazione della linea dei nostri prodotti ”. Un progetto che nasce dal cuore e che si alimenta di valori importanti: “Le case occidentali sono piene di oggetti e spesso non hanno bisogno di cose nuove ma di prodotti che abbiano un’anima, che parlino il linguaggio di chi le acquista e le vuole intorno a sé”, spiega Marina Maffei, laureata in disegno industriale, con un percorso in grafica e design. “Con ArsalitArtes abbiamo creato tessuti che utilizzano lane locali, piemontesi e spesso addirittura Biellesi, tinte naturalmente e frutto di una tecnica che attinge alle tradizioni locali, dalla filatura a mano all’utilizzo di telai manuali. Le imbottiture di materassi e cuscini sono in lana, proprio come si usava una volta. Per la biancheria da cucina e da bagno in lino viene utilizzato un telaio meccanico degli Anni ‘50”.

Tutti i prodotti sono figli di una filiera corta, di quella che le loro creatrici, che ne curano personalmente l’ideazione e il design, amano chiamare una ‘fabbrica diffusa’: “Ogni nostro complemento d’arredo, dal cuscino extra large da interni o da esterni, al plaid e alla biancheria per la casa è prodotto in modo artigianale con la collaborazione di una rete di tessitrici e fornitori locali – racconta ancora Michela Cavagna -. Ogni fase produttiva, dall’acquisto del materiale, alla tintura, fino alla tessitura e alla confezione finale, è gestita con maestranze che hanno maturato la propria esperienza in anni di lavoro svolto in un territorio che, come il Biellese, è noto per la sua produzione tessile”.

Perché ArsalitArtes nasce in un’area che ha fatto dell’arte del tessere uno dei suoi cavalli di battaglia, ma che, nonostante la crisi, non ha mai smesso di dare vita a progetti speciali, come quello di Michela e Marina: “La crisi del settore è stata per noi l’opportunità di penetrare in un segmento di mercato prima accessibile solo ai grandi marchi. Noi produciamo in tiratura limitata, spesso seguendo una filosofia tailor made, anni fa estranea a fornitori abituati a lavorare su grandi numeri. Oggi, questo è uno dei nostri punti di forza, che ci ha permesso di far conoscere il nostro marchio anche all’estero e soprattutto nel Nord Europa”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here