NerinoG, una nuova fibra anche per la biancheria casa

Cinque anni di studi e 5 milioni di euro d’investimento complessivo. Questi i numeri con i quali Golden Lady ha presentato NerinoG Fiber. Il nome è stato scelto in omaggio a Nerino Grassi, patron dell’azienda italiana che ha fortemente voluto questo sviluppo. La nuova fibra man-made, che riunisce le migliori caratteristiche delle fibre naturali e di quelle sintetiche, è caratterizzata da massima morbidezza, freschezza e resistenza. Per la prima volta da 60 anni nel mercato delle fibre sintetiche man-made viene realizzata una nuova molecola, che potrebbe essere destinata a rivoluzionare il mondo del tessile, portando così l’Italia in un ruolo da protagonista del mercato. NerinoG mantiene le migliori caratteristiche delle fibre naturali e di quelle sintetiche: delle prime conserva l’estrema morbidezza e il comfort; delle fibre sintetiche mantiene, invece, le caratteristiche di resistenza del filato, la facilità di lavaggio e asciugatura, il basso rischio di infiammabilità e le proprietà antistatiche. Ma la caratteristica d’eccellenza della nuova molecola NerinoG Fiber è la sua grande capacità idrofilica, ossia la capacità di trattenere ed espellere i liquidi, e quindi il sudore. Le peculiarità della fibra la rendono quindi particolarmente adatta alla realizzazione di capi di abbigliamento sportivo, sia tecnico specializzato che per il tempo libero, così come all’impiego per i capi di biancheria intima, sia femminile che maschile. Tuttavia, la versatilità e le caratteristiche della nuova fibra la rendono ideale per l’impiego in diversi altri settori come ad esempio quello della biancheria per la casa, lenzuola, asciugamani e accappatoi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here