Gio Ponti a New York

Durante della scorsa edizione di ICFF a New York, Molteni&C e Dada hanno presentato “Vivere alla Ponti”, un’occasione per promuovere negli Stati Uniti la nuova collezione di arredi disegnati da Gio Ponti. L’evento si è articolato in due momenti: – una presentazione della collezione Gio Ponti nel Flagship Store Molteni&C Dada di Greene Street a Manhattan; – una mostra all’Istituto Italiano di Cultura di New York, “Vivere alla Ponti: Le case abitate da Gio Ponti. Esperimenti di vita domestica e architetture per l’abitare e il lavoro”.

La mostra, realizzata dall’Ordine degli Architetti di Milano e da Muse, con il sostegno di Molteni&C, presenta una collezione di mobili e una serie di lettere, fotografie di famiglia e video che testimoniano la modernità di un protagonista del design del XX secolo. Gio Ponti, architetto e designer, fondatore delle riviste “Domus” e “Stile”, ideatore del Premio Compasso d’Oro, scrittore e docente del Politecnico di Milano, Medaglia d’Oro dell’Accademia di Architettura di Francia.

Per la tappa americana, la mostra si è arricchita di una sezione dedicata ai progetti realizzati da Ponti negli Stati Uniti: uffici Alitalia (New York, 1958), Auditorium Time Life Building (New York, 1959), Denver Art Museum, (Denver, 1971), MUSA, mostra di arredi italiani in tour negli U.S.A. (1950-53), mobile per M. Singer&sons (anni ‘50), mobili e pareti organizzate per Altamira (1953).

La mostra “Vivere alla Ponti” ha reso così omaggio al genio di Gio Ponti testimoniando, attraverso un racconto insieme intimo e professionale, la vitalità di un grande maestro del design italiano.

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here