C’era una volta l’arazzo

Perché non trasformare il quilt matrimoniale di Reevèr One Home in un arazzo, per caratterizzare una parete della zona giorno? Quando ho visto questa fantasia floreale, declinata nel classico abbinamento black&white ho voluto sperimentare questa trasformazione d’uso. Un volo pindarico della creatività che ha portato il copriletto della nuova collezione Reevèr a diventare un gigantesco decoro da parete. Preso chiodi e martello ho iniziato a fissare uno dei quattro angoli nella parte alta della muro. Il quilt, in puro cotone, cadeva perfettamente creando un movimento naturale lungo la parete, così ho fissato altri due chiodi agli angoli laterali e ha preso forma questo insolito arazzo che sembra spiccare il volo. Il tocco finale è stata l’aggiunta di un torchon di raso bordeaux che – leggermente stretto – sottolinea ancora di più l’aspetto tridimensionale dell’arazzo stesso. Una prova creativa e di gravità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here